Il complesso del «Bächtelenpark»: richieste superiori alla media

,

muratovic-1-kopie

Viva la varietà! A un quarto d’ora dal centro di Berna, il «Bächtelenpark» si impone all’attenzione non solo per essere il primo complesso residenziale di palazzi immersi nel verde, ma anche per la varietà di tipologie di edificio pensata per soddisfare le più diverse esigenze abitative. lifetimedesign.ch ha intervistato Raffael Brogna, CEO di Priora, impresa generale del «Bächtelenpark».

lifetimedesign.ch: Signor Brogna, la costruzione del complesso del «Bächtelenpark» ha aperto nuove piste. Cosa ha di particolare il progetto del «Bächtelenpark»?

Raffael Brogna: Il «Bächtelenpark» è un grande complesso abitativo costituito di cinque diversi tipi di edificio. Abbiamo rinunciato all’idea di avere grossi volumi omogenei. Ogni edificio è stato sviluppato seguendo un motivo guida, con il risultato che ogni edificio presenta una concezione architettonica e una realizzazione costruttiva diversa, offrendo così un’ampia varietà di residenze: da piccoli a spaziosi appartamenti in affitto, dalle villette a schiera alle case di proprietà. I motivi ispiratori sono: casa con vista, casa con cortile, casa nel parco, casa con patio e casa con balcone.

lifetimedesign.ch: Il «Bächtelenpark» a Wabern è costituito da cinque tipi di costruzione eterogenei che si distinguono tra loro in ogni minimo aspetto. È un modello per il futuro?

Raffael Brogna: Non mi è difficile immaginare che questo modello riscuota successo in futuro, sempre che vengano adeguatamente prese in considerazione la posizione generale del complesso e le specificità di ciascuna parcella costruttiva. La posizione in cui nasce il «Bächtelenpark» è ideale: si può raggiungere il centro di Berna solamente in un quarto d’ora e si abita nel verde. Le cinque tipologie di edificio forniscono al complesso del «Bächtelenpark» un carattere vivo, molto vario, e soddisfano le più diverse esigenze abitative. Infatti, il complesso dispone di un’offerta estremamente variegata, dalla costosa casa di proprietà nella Green Tower alle villette a schiera, dall’appartamento in condominio agli appartamenti d’affitto piccoli e grandi. La varietà dell’offerta è anche un fattore che riduce il rischio di avere abitazioni inoccupate. In complessi costituiti da appartamenti identici è più alto il rischio che un appartamento resti vuoto, dal momento che magari non è provvisto di un’esposizione ottimale o si trova in una posizione infelice. Ad ogni modo la richiesta per le case di proprietà, le villette e gli appartamenti d’affitto nel «Bächtelenpark» è superiore alla media.

lifetimedesign.ch: Da questo grosso progetto Priora può trarre uno specifico insegnamento per il futuro?

Raffael Brogna: Costruire cinque tipi molto diversi di edificio ha significato far fronte a una grande complessità nella pianificazione e nella realizzazione dell’intero progetto. Ogni singola parte del progetto complessivo aveva le sue specificità, che andavano prese in debita considerazione. Nel settore di costruzione A con il palazzo elevato, la statica è stata certamente un tema importante. Un palazzo di più di cinquanta metri di altezza implica chiaramente delle difficoltà maggiori, per la statica, rispetto a un edificio di tre o quattro piani. Ad esempio, il piano interrato deve estendersi per più del doppio della superficie del corpo costruttivo. Per fortuna ci siamo potuti avvalere di imprese di progettazione e costruzione altamente competenti, le quali si sono occupate dell’avanzamento dei lavori per i progetti parziali in modo che io potessi dedicarmi al progetto complessivo.

lifetimedesign.ch: L’anno scorso sono stati completati il Bosco Verticale a Milano e l’One Central Park verde a Sydney, quest’ultimo realizzato dallo studio Jean Nouvel. Con la Green Tower nel complesso del «Bächtelenpark» a Wabern, Priora ha realizzato il primo palazzo elevato verde della Svizzera. Pensa che in futuro ritroveremo spesso questa tipologia di edificio, o che la Green Tower rimarrà un caso isolato?

Raffael Brogna: È molto probabile che i palazzi elevati con una facciata verde diventeranno un motivo ricorrente nel nostro paesaggio, soprattutto in un contesto di addensamento delle costruzioni. La Green Tower porta il giardino sul balcone. Nei prossimi anni vedremo come si affermano i balconi verdi e le facciate verdi. Certo, non si può rendere ogni edificio verde, l’architettura deve permetterlo. La facciata verde è certamente una caratteristica peculiare della Green Tower, ma quest’ultima si impone all’attenzione anche perché ha aperto nuove piste quanto all’edificazione urbana, alla concezione architettonica e alla tecnica di costruzione delle facciate.

 

lifetimedesign.ch: Come spiega il cambiamento di immagine dei palazzi elevati in Svizzera? Per lungo tempo hanno avuto una cattiva reputazione in Svizzera…

Raffael Brogna: La nuova generazione di palazzi elevati è pensata per ospitare uffici, residenze di lusso, oppure hotel. Quando si costruisce in altezza, inoltre, aumentano le esigenze in termini di forma e creatività, con il risultato che sorgono edifici molto belli.

lifetimedesign.ch: Quanti palazzi elevati ha realizzato Priora negli ultimi cinque anni e quanti ve ne sono in progettazione?

Raffael Brogna: Oltre alla Green Tower abbiamo potuto realizzare la Limmat Tower a Dietikon, il palazzo dell’Associazione Svizzera Frutta a Zugo, lo Skyline-Uster a Uster e la Stadtwald Rohrschach costituita da tre palazzi. Attualmente è in cantiere il palazzo «Femme de Vals» a Vals.

lifetimedesign.ch: Immagino che i palazzi elevati sono molto ambiti anche per le imprese di progettazione e costruzione che lavorano per voi. Priora ha un’unità speciale dedicata ai palazzi elevati? In che modo gestite questo settore?

Raffael Brogna: In Svizzera ogni progetto è unico, e per questo non abbiamo un’unità speciale per i palazzi elevati. I nostri collaboratori sono tutti altamente qualificati e un progetto molto diversificato come un palazzo elevato viene affidato ad un’impresa esperta di progettazione.

lifetimedesign.ch: Siamo alla fine di questa intervista: vuole sbilanciarsi in una previsione? Immagini di fare un bilancio tra dieci anni: come si presenta la situazione dei palazzi elevati in Svizzera?

Raffael Brogna: Beh, saranno certamente aumentati. I palazzi elevati sono una possibile risposta alle sfide attuali, come per esempio quella costituita dal traffico. Se collocati nella giusta posizione, i palazzi elevati contribuiscono ad accorciare le distanze del trasporto quotidiano. Inoltre, ci aiutano a trasmettere alla prossima generazione un ambiente decisamente migliore. Infatti, se ben pianificati, i palazzi elevati sono anche più efficienti a livello energetico.

lifetimedesign.ch: La ringraziamo per questa intervista estremamente interessante!

________________________________________________________________________________________________

Priora
Priora, con sede principale a Kloten Balsberg, è un’azienda leader nel mercato immobiliare con un’offerta integrale di servizi. I suoi quattro settori principali coprono l’intera catena di produzione e valorizzazione di un edificio, dallo sviluppo alla realizzazione, dalla gestione alla manutenzione, fino alla creazione di un portafoglio immobiliare di grande valore. Con più sedi in tutta la Svizzera, Priora occupa circa 420 lavoratori.

Piu su Priora

Piu su Bächtelenpark

Stephanie Steinmann
Stephanie Steinmann

als freischaffende Bloggerin in Männedorf ZH tätig