L’anno delle nuove pietre miliari

Ecco quello che il Poggenpohl Group (Svizzera) SA ha saputo creare nel 2018 – Intervista con il direttore dell’azienda Urs Tschopp.

lifetimedesign.ch: Eurocucina 2018: in occasione di questo appuntamento del settore, Poggenpohl ha lanciato una nuova idea cucina con +VENOVO e insieme anche il nuovo profilo visivo del marchio. Come sono state le reazioni a queste due novità?

Urs Tschopp: Con il nuovo profilo visivo del marchio abbiamo aperto una nuova era. Il nostro obiettivo era ed è tuttora quello di pensare costantemente al futuro collocando la persona al centro della nostra concezione della cucina. A Milano è stata davvero evidente la soddisfazione sia dei rivenditori che dei clienti, da cui abbiamo ricevuto feedback molto positivi.

lifetimedesign.ch: Con +VENOVO Poggenpohl ha lanciato un nuovo modello che porta l’integrazione della cucina nello spazio abitativo a un nuovo livello. La +VENOVO è destinata a fare scuola?

Urs Tschopp: In qualità di produttore di prestigio, Poggenpohl dev’essere all’avanguardia e lanciare nuove tendenze, e con +VENOVO ci siamo sicuramente riusciti. +VENOVO è la risposta alle tendenze macroscopiche dell’urbanizzazione e della mobilità e rispecchia le mutate abitudini della vita urbana. L’idea di base di +VENOVO – pensare la cucina come un mobile da soggiorno – è nuova e unica. Finora non c’è stato niente di paragonabile e sentiamo per questo una grande euforia per questo prodotto. Il primo ordine per una +VENOVO è stato effettuato ad aprile immediatamente dopo il lancio internazionale a Milano. Il suo assemblaggio alla Bahnhofstrasse a Zurigo è prevista per fine gennaio.

lifetimedesign.ch: Quali sono stati i momenti salienti del 2018 per Poggenpohl (Svizzera) SA?

Urs Tschopp: Con i nuovi modelli +SEGMENTO Y e +VENOVO la collezione Poggenpohl si è arricchita di due prodotti in sintonia con i nostri tempi. Per quanto riguarda il nuovo profilo visivo del marchio, è stato accolto con entusiasmo dai nostri partner commerciali e da tutte le persone che portano il marchio in giro nel mondo: si è creata subito una perfetta sintonia. Questo mi rende particolarmente felice. Altri momenti salienti sono stati i numerosi eventi presso i nostri rivenditori e nei centri cucina Poggenpohl di Lucerna, Zurigo e Ginevra. La presenza sul mercato e la vicinanza al cliente sono per noi la chiave di volta per l’ulteriore sviluppo di Poggenpohl in Svizzera.

lifetimedesign.ch: E per lei personalmente quale è stato il momento più forte dal punto di vista professionale?

Urs Tschopp: L’apertura della nuova showroom di Milano, con la sua atmosfera accogliente e stimolante e il coinvolgimento emotivo dei visitatori, è stata anche per me un momento molto forte. Ma mi ha colpito anche il momento della presentazione di Poggenpohl alla Küchenmeile A30 a Herford. A soli quattro mesi dall’Eurocucina di Milano, Poggenpohl ha presentato nella nuova showroom alla A30 un’interpretazione completamente nuova della +SEGMENTO. La sua realizzazione concreta e il suo allestimento sono davvero impressionanti. È incredibile cosa sia possibile ottenere quando nella fase di progettazione si mettono le persone e le loro abitudini, e non le singole funzionalità, al centro della concezione della cucina.

lifetimedesign.ch: Da molti anni Poggenpohl si appoggia a una rete di partner commerciali indipendenti. Si è registrata una crescita a tale proposito?

Urs Tschopp: I partner commerciali sono la spina dorsale della nostra strategia di vendita e siamo molto soddisfatti di essere riusciti ad aggiungere due nuovi partner commerciali alla nostra rete nel 2018. Si tratta di Divine Cuisine con il suo centro cucine nella regione di Neuchâtel e Soltis Küchen a Lyss vicino a Berna.

lifetimedesign.ch: Ci sono delle regioni in Svizzera in cui Poggenpohl vuole ulteriormente rafforzare la sua presenza?

Urs Tschopp: Anche se siamo sempre ben disposti a nuove acquisizioni, il nostro principale obiettivo è quello di crescere in modo sostenibile insieme ai nostri partner commerciali consolidati.

lifetimedesign.ch: Sostenibilità e digitalizzazione: sono due parole chiave, mai come ora attuali. Cosa fa concretamente Poggenpohl in questi ambiti?

Urs Tschopp: La sostenibilità di Poggenpohl si esprime nella longevità dei suoi prodotti. Poggenpohl lavora solo con legno proveniente da foreste sostenibili e nella sua produzione utilizza solo colori e vernici prive di solventi. Allo stesso tempo sono state ridotte le emissioni di CO2 e il consumo energetico nello stabilimento di Herford. E per quanto riguarda la digitalizzazione, Poggenpohl ha raggiunto il quarto posto nella classifica TOP 50 delle aziende tedesche del lusso. Oltre alla performance aziendale, questa classifica valuta fattori come appunto la digitalizzazione, l’innovazione, la sostenibilità e la centralità del cliente.

lifetimedesign.ch: Ancora una domanda prima di terminare il nostro scambio: quali sono i trend attuali per il design delle cucine? Cosa c’è di nuovo, cosa resta?

Urs Tschopp: Quello che resta sono i toni di grigio, ancora molto popolari, soprattutto in combinazione con l’ottone e l’oro. In arrivo ci sono gli armadi a scaffale aperto e comunque tutto quanto si allontana dagli elementi pensili. André Backemeier, il nostro direttore del design, mi ha appena informato che le cucine scure sono in forte aumento. Quella che può essere definita ugualmente una tendenza è sicuramente la cucina “su gambe” – esattamente come la nuova +VENOVO di Poggenpohl.

Urs Tschopp: Voglio aggiungere un’ultima cosa: ringraziare sentitamente i lettori di Lifetimedesign per la loro fedeltà in quest’ultimo anno e augurare a tutti serene festività e uno splendido 2019.

__________________________________________________________________________________________________________
Più di Poggenpohl
Più di +VENOVO
Trova uno studio
Fissa un appuntamento

Stephanie Steinmann
Stephanie Steinmann

als freischaffende Bloggerin in Männedorf ZH tätig